mercoledì 30 ottobre 2013

Halloween


C'era una volta Jack, fabbro avaro e cattivello, solito ad alzare un po' troppo il gomito. Insomma, un tipo poco raccomandabile.

La sua storia arriva a una svolta in una gelida notte irlandese quando gli si presenta il diavolo. Jack è ubriaco come al solito, ma non abbastanza per farsi mettere nel sacco e propone al diavolo uno scambio. Il diavolo avrà la sua anima a patto che, trasformandosi in moneta, gli conceda un'ultima bevuta.
Il diavolo si trasforma e Jack si infila la moneta in tasca insieme a una croce d'argento che avrebbe impedito al diavolo di tornare alle sue vere sembianze. Il diavolo così imprigionato, cerca di ritrattare e, in cambio della libertà, promette a Jack di non prendersi la sua anima per i dieci anni successivi.

Passano dieci anni e il diavolo torna da Jack che ancora una volta riesce a trarlo in inganno. Questa volta assicura al diavolo che gli avrebbe finalmente concesso la sua anima, ma, come ultimo desiderio, chiede al diavolo di salire su un melo lì vicino per raccoglierli una mela come ultimo pasto. Non appena il diavolo sale sull'albero Jack incide una croce sul tronco imprigionandolo per la seconda volta. Il diavolo si infuria e dopo lunghe trattative promette a Jack di risparmiargli la dannazione eterna in cambio della libertà.

Jack muore da manigoldo e rifiutato dal paradiso si presenta dal diavolo che lo scaccia a pedate ricordandogli il patto che avevano stretto anni prima. Jack allora cerca inutilmente di impietosirlo dicendogli che ha troppo freddo, è buio e non sa dove altro andare. A quel punto il diavolo beffardo gli lancia un tizzone ardente che Jack raccoglie e mette in una rapa trasformata in lanterna che porta con sé.

Si narra che la notte di Halloween Jack vada in cerca di un rifugio e chi non vuole incorrere in una sua sgradita visita deve accendere una lanterna davanti alla porta di casa.
Poi che sia una rapa, una barbabietola o una zucca poco importa.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...