martedì 25 marzo 2014

Giardinaggio terapia


Attraverso la pratica giardiniera si impara l’arte della pazienza e della perseveranza, le uniche doti che insieme a lunghe ore di faticoso lavoro possono dare risultati perlomeno accettabili quando si ha che fare con terra, semi e virgulti. 

Fantastico, certo. 

Ma perché tanta fatica solo per vedere, forse, alla fine, un apprezzabile angolo fiorito che nemmeno si mangia? 
Cosa c’è di così godereccio nell’intrattenersi con la verdure
«Nel giardinaggio c’è qualcosa di simile alla presunzione e al piacere della creazione» scriveva Hermann Hesse. 

Per la scienza moderna, invece, il giardinaggio può essere una vera e propria terapia, sempre più spesso proposta ai bambini delle scuole, agli anziani e alle persone affette da disabilità fisica e psichica. Perché coltivando fiori e ortaggi si coltivano anche benessere e buonumore, come racconta Elisabetta Rossi nel suo ultimo e-book: Giardinaggio terapia. Come coltivare fiori, benessere e buonumore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...