venerdì 31 ottobre 2014

Parco dei Mostri di Bomarzo



Il Sacro Bosco di Bomarzo, ideato e progettato dal principe Pier Francesco Orsini detto Vicino e dall’architetto Pirro Ligorio nel 1552, è unico nel suo genere.

Si dice che il Principe, sopraffatto dal dolore per la morte prematura della moglie Giulia Farnese, si sia dedicato per 25 anni allo studio dei testi classici alla ricerca della giusta ispirazione per la sua Villa delle Meraviglie.


Così, mentre i giardini “all’italiana” dell’epoca seguono 
criteri di razionalità geometrica e prospettica con le simmetrie di aiuole, statue e fontane, il principe crea un boschetto popolato da figure fantastiche e misteriose scolpite nei massi di peperino affioranti dal terreno: draghi, animali esotici, eroi mitologici, orchi, sirene, dei, una casetta pendente… e qua e là sulle sculture fa incidere motti e iscrizioni.

Il parco è poi abbandonato all’oblio fino al 1954, epoca alla quale risalgono questi suggestivi scatti in bianco e nero, quando Giovanni Bettini, l’attuale proprietario, decide di acquistarlo, restaurarlo e aprirlo alle visite.


Il Parco dei Mostri di Bomarzo (Viterbo) fa parte del circuito Grandi Giardini Italiani ed è aperto alle visite tutti i giorni dell’anno con orario continuato dalle 8 al tramonto.

Info

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...