venerdì 7 novembre 2014

Orchidee infatuazione pericolosa - parola di Nero Wolfe


“Orchidee nere”, una delle tante indagini di Nero Wolfe: detective grasso quanto acuto, appassionato di orchidee che coltiva in una serra sul tetto del suo palazzo newyorkese. Nel racconto di Rex Stout tutto ruota intorno a tre orchidee nere, la chimera di ogni floricoltore che si rispetti, Nero compreso…

Selvagge e lussureggianti in natura, viziate, pretenziose e spesso ingrate se costrette a una vita casalinga. Non c’è niente da fare, le orchidee sono fatte così. A meno che non abbiate una super serra in grado di riprodurre alla perfezione il clima afoso, appiccicaticcio e irrespirabile di una vera foresta pluviale, un po’ come mi immagino quella del celebre detective, lasciate perdere.

Gli innumerevoli ibridi che si trovano in commercio potranno anche concedervi di tanto in tanto un grappolo di fiori in cambio di qualche piccola accortezza, come un vaso di vetro o in plastica trasparente (perché le orchidee sono pur sempre piante aeree e le radici hanno bisogno di luce per vivere) e un po’ di acqua vaporizzata, ma non avranno mai l’aspetto di chi è davvero felice.

Questo vale naturalmente per le specie tropicali, con le quali di solito tendiamo a intestardirci. Ma di orchidee ne esistono oltre 20 mila specie in tutto il pianeta e a quasi tutte le latitudini: solo in Piemonte ne sono state classificate 42 (per saperne di più: A.M.I.N.T. – Associazione Micologica e Botanica;
G.I.R.O.S. – Gruppo italiano per la ricerca delle orchidee spontanee). In molti casi si tratta di piante a rischio di estinzione, protette dalla Convenzione di Washington che ne vieta il commercio internazionale, ma alcune di queste specie rustiche, in grado di sopportare anche temperature vicine a -30°C, vengono riprodotte in vitro in vivai specializzati e vendute per la coltivazione in giardino. Anche per chi il giardino non c’è l’ha nella penisola dello Yucatan, ma nella Pianura Padana.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...