venerdì 19 dicembre 2014

Il Cipresso di San Francesco su Giardino Antico


Il giardino a Natale, tantissime idee a cui ispirarsi in vista della bella stagione e l’appuntamento con la storia di un altro patriarca verde: Giardino Antico 36 dicembre/gennaio è in edicola!

A pagina 91 la mia rubrica, l’Albero Maestro, è dedicata al Cipresso di San Francesco, secolare sentinella del convento di Santa Croce a Villa Verucchio (Rimini).

La leggenda vuole che il Santo, di ritorno dalla Valmarecchia si sia fermato nei pressi dell’attuale convento di Santa Croce dove all’epoca sorgeva un dormitorio per viandanti. In questi boschi, durante una camminata la veste del Santo si impiglia in un ramo, che Francesco raccoglie e , battendolo a terra, fa sgorgare tre fonti di acqua termale tutt’ora esistenti. Arrivato al dormitorio decide di bruciare il bastone, che però non prende fuoco. Lo pianta allora nel terreno e questo germoglia.


Realtà o leggenda sorprende che i botanici concordino nell’affermare che il cipresso abbia almeno 700 anni.

Un gigante che dopo aver superato innumerevoli temporali, l’assalto delle truppe napoleoniche e la perdita della cima, gode ancora di ottima salute grazie anche a un sistema di puntelli e tiranti che lo aiutano a sostenere la sua ragguardevole mole: 25 m di altezza e una circonferenza di 530 cm alla base che raggiunge i 730 cm all’altezza dei primi rami.


Foto Cipresso - Francesca Rambaldi

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...