mercoledì 4 febbraio 2015

Terrarium, giardini in vaso



Il Terrarium è un ecosistema in miniatura racchiuso in un vaso di vetro che può essere sigillato, e aperto una volta a settimana per la manutenzione delle piante e per far fuoriuscire l’eccesso di umidità, o privo di coperchio.


Quello chiuso permette di creare un microclima di tipo tropicale, luminoso, caldo e umido, perfetto per muschi, orchidee e felci. La luce, indispensabile alle piante per la fotosintesi clorofilliana, filtra attraverso il vetro, scalda l’ambiente interno e fa evaporare l’umidità sprigionata dal suolo e dalle piante che si condensa sulle pareti di vetro e ricade nuovamente sul micro-giardino.

Quelli aperti sono invece più adatti per piante da clima secco come le succulente.



Il primo Terrarium pare essere nato un po’ per caso nel 1842 e in breve la moda si è diffusa rapidamente nell’Inghilterra vittoriana evolvendosi da piccoli giardini a veri e propri paesaggi in miniatura come questi presentati da TerrariumArt alla scorsa edizione di Orticolario.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...