giovedì 16 luglio 2015

Ken Scott, giardiniere pop anni Sessanta




Pelargoni, zinnie, petunie, rose e papaveri. Fiori chiassosi e decisamente popolari, stilizzati e reinterpretati da Ken Scott, insieme a pesci, frutti e farfalle, si spargono su abiti, foulard, bikini, lampade e poltrone di design.

Sono gli anni Sessanta della moda Italiana e i giardini pop, nati dalla matita dello stilista americano impazzano.




Oggi l’eclettica e colorata creatività di quegli anni è custodita dalla Ken Scott Foundation.


Fino all’11 ottobre alcune delle sue creazioni, stampate sulle storiche sete comasche, saranno esposte in occasione della mostra “Giardini di seta: tessuti, abiti e botanica del territorio lariano” dal Settecento a oggi, a Villa Sucota a Como e a Villa Bernasconi a Cernobbio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...