mercoledì 4 novembre 2015

Arredare casa con le piante


Con l’arrivo dei primi freddi, anche chi ha la fortuna di possedere un giardino o un terrazzo deve iniziare a trasferire dentro casa le piante più delicate.

Dove metterle?
Dovunque!

In salotto per ravvivare un angolo o un tavolino un po’ anonimi


dare personalità a un arredamento minimal



o enfatizzare uno stile, come nel caso di questi due alberelli di ulivo in grandi vasi di coccio, perfettamente abbinati al design lineare e ai colori neutri del living.


Naturalmente la scelta dei vasi può fare la differenza: tante piantine tutte diverse sistemate le une accanto alle altre in vasi dello stesso materiale e colore trasformano immediatamente un’accozzaglia di vegetali in una mini-collezione.



Più informale e creativa la disposizione delle piante in cucina. Sulle mensole, tra stoviglie e ricettari, sul frigorifero, sul davanzale della finestra o direttamente sul piano di lavoro: danno un tocco di allegria e, nel caso delle aromatiche, si riveleranno utili per insaporire tanti piatti diversi.




Tutte le piante che sistemerete in casa, che siano tropicali, succulente, erbacee o arbustive, dovranno ricevano luce in abbondanza ed essere, allo stesso tempo, riparate dai raggi diretti del sole, da fonti di calore come forni, termosifoni e caminetti e da correnti d’aria fredda. In quest’ultimo caso, l’ambiente domestico più ostile per le piante è l’ingresso, quasi sempre poco lumino e soggetto a continui sbalzi termici. Perfetto invece il bagno, soprattutto per felci e orchidee che vogliono luce e umidità in abbondanza.


Infine, per chi lavora da casa, la pianta perfetta per la scrivania è la Crassula ovata, capace di contrastare l'inquinamento elettromagnetico del pc.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...