venerdì 13 maggio 2016

Andrea Wulf - La confraternita dei giardinieri, ovvero come la passione per le piante fece la fortuna di una nazione

 
 
Qualsiasi cosa per il vostro giardino

Sfidando tempeste e attacchi indiani, scalando montagne e circumnavigando continenti, senza badare a guerre coloniali e contese politiche, un manipolo di mercanti e giardinieri inglesi, un intraprendente agricoltore americano e il botanico svedese più famoso di tutti i tempi hanno contribuito alla fortuna imperiale di una nazione, l’Inghilterra, facendo leva sulla sua sfrenata passione per il giardinaggio.


Tra saggio e narrativa, Andrea Wulf ripercorre le vicende delle “rivoluzione botanica” di Fairchild, Miller, Bartram, Linneo, Collison, Banks e degli altri eletti della “confraternita dei giardinieri”, sullo sfondo della nascita degli Stati Uniti d’America e delle grandi esplorazioni geografiche di James Cook: dall’ammutinamento del Bounty alla scoperta del continente australe.

Se da una parte “tutte le nozioni necessarie per intraprendere l’arte del giardinaggio” raccolte nel Dizionario di Miller e la più facile e immediata classificazione linneiana trasformano un passatempo per pochi ricchi in un’attività borghese, capace di rivoluzionare i giardini d’Europa; dall’altra, si avviano i primi esperimenti agrari per identificare i Paesi con climi simili e trapiantare da un capo all’altro della Terra specie utili come tè e cotone.
Accade così che, in un’epoca di grande fermento culturale e intellettuale, in cui predominano il desiderio dello studio scientifico e della divulgazione, le piante del nord America e dell’emisfero australe approdate in Inghilterra, si trasformano in un affare d’oro.


La confraternita dei giardinieri – come un gruppo di uomini uniti dalla passione per le piante rivoluzionò la botanica e i giardini d’Europa, Andrea Wulf, Ponte delle Grazie, Firenze, 2011.
Titolo originale: The Brother Gardeners. Botany, Empire and the Birth of an Obsession

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...