giovedì 23 giugno 2016

Portulaca grassa da mangiare


Grassoccia e fiorita anche sotto il solleone, nella terra riarsa di aiuole e fioriere un po’ dimenticate: bastano pochi semini portati dal vento e lei puntuale spunta a tarda primavera regalando vivaci corolle per tutta l’estate. La Portulaca, conosciuta comunemente come porcellana, dà grandi soddisfazioni anche ai pollici meno verdi e ai giardinieri distratti, incostanti con cure e irrigazioni. Originaria dell’America meridionale, ma naturalizzata anche in alcune aree dell’America settentrionale e dell’Australia, la Portulaca riunisce i pregi delle piante grasse più rustiche, bassa manutenzione e ridotte esigenze idriche, alle qualità decorative delle annuali rifiorenti.

I fusti e le foglie carnosi e compatti, verde più o meno scuro o rossastri, eretti o striscianti, raggiungono al massimo i 20 cm, a seconda della specie, rendendola particolarmente adatta a ricoprire i bordi delle aiuole più assolate e le fioriere dei balconi in pieno sole, magari in prossimità della cucina, così da essere a portata di mano per arricchire insalate, sughi, minestre, frittate e crocchette di patate. La portulaca, infatti, non è solo facile da coltivare e fiorita tutta l’estate, ma anche commestibile. Ricca di omega 3 e vitamine, le sue proprietà diuretiche, depurative e dissetanti erano conosciute e ricercate già nell’antico Egitto.

La specie più diffusa ha fiori semplici color cremisi, ma ne esistono molte altre, circa 200, tutte di facile coltivazione, dai fiori semplici o doppi, più o meno grandi, rosa, bianchi e gialli. La Portulaca si semina in primavera, fiorisce da maggio a settembre e scompare in autunno. Predilige un terreno povero e sabbioso. Si annaffiata subito dopo la messa a dimora e si lascia asciugare bene il terreno tra un’irrigazione e l’altra. Per una pianta più vigorosa, si può aggiungere all’acqua d’irrigazione del concime liquido per piante grasse. Si moltiplica per talea e divisione dei cespi e si dissemina da sola con estrema facilità.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...