martedì 13 settembre 2016

Settembre in rosa con Sedum spectabile & Co


Tra foglie carnose e verdissime si innalzano infiorescenze grandi e piatte che a poco a poco si tingono di rosa: settembre è il mese del Sedum spectabile, succulenta un po’ démodé, ma irresistibile in questa stagione stanca del troppo caldo.

Col nome di Sedum si indicano oltre 500 specie di piante (alcune recentemente riclassificate) apprezzate per la facilità di coltivazione, le foglie succulente e la fioritura autunnale. La maggior parte dei Sedum vive in zone aride o rocciose, soprattutto montane, anche se non mancano specie originarie di pianure, zone umide e costiere.

In quest’immensa varietà di piante è davvero difficile non innamorarsi di almeno qualche varietà e così dopo il Sedum spectabile, dalle tenui fioriture rosa, sono arrivati nei vasi di coccio allineati sul muretto Sedum ‘Class Act’, dalle tonalità più scure sia nel verde delle foglie sia nel rosa dei fiori, e Sedum ‘Chocolate Drop’, in fiore nel tardo autunno e dalle foglie tonde e spesse color cioccolato, che viene voglia di assaggiarle.


Spesso utilizzati nei roof garden e nei giardini verticali, i Sedum vogliono un terreno ben drenato e un’esposizione in pieno sole. Possono essere coltivati in un’aiuola di ghiaia o tra le pietre di un muretto, oppure, per non sbagliare, in un vaso in terracotta che facilita la traspirazione del terreno, preferibilmente povero, poiché l’abbondanza di sostanze nutritive favorisce la crescita di steli teneri e ricchi di foglie che tenderanno a incurvarsi a scapito della fioritura e del caratteristico portamento eretto e compatto della pianta.


Sono particolarmente sensibili ai ristagni idrici e vanno innaffiati solo quando il terreno è completamente asciutto.
Si possono moltiplicare per talea di foglia o di stelo o per divisione dei cespi, da effettuare in primavera, almeno ogni 3-4 anni, per mantenere il portamento vigoroso ed eretto della pianta madre. In inverno non è necessario ritirare le piante, ma è consigliabile spostare i vasi in una zona ben soleggiata e al riparo dalla corrente, per esempio contro un muro esposto a sud.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...