domenica 11 dicembre 2016

La settimana dell'orto: tracce di colore


Lunedì di nuovi incontri e di nuovi sapori. I nuovi incontri si chiamano Mirella e Luigi. Mirella è proprietaria di un cascinale e di un pratone messo a disposizione degli alunni delle scuole del paese per un pomeriggio didattico sugli alberi da frutto. Luigi il Maestro del Frutteto di Vezzolano, anziano contadino dalla stretta forte cui spetta il compito di curare i fruttiferi antichi dell’hortus conclusus dell’Abbazia romanica di Santa Maria di Vezzolano ad Albugnano, nel nord astigiano. Il nuovo sapore, tra la mela e la pera, arriva dalla mela del Nepal, uno strano frutto di cui ho già dimenticato il nome scientifico (perché si chiacchierava e non l’ho scritto subito)

Martedì prato gelato e calde foglie di #Cornus, innamorarsi di un albero (anche piccolo piccolo) si può

Mercoledì tornando a casa una pennellata di bacche fucsia, la felicità nell’#EuonymusEuropaeus

Giovedì sgarro la tradizione e anziché dedicarmi agli addobbi natalizi, preparo le valigie per la Germania (vi racconterò)

Venerdì l’oro della #Forsythia, gialla sempre. L’arbusto primaverile più diffuso nei giardini si pota dopo la fioritura

Sabato forte e determinata a resistere al freddo tedesco, come la #Gaillardia con l’ultimo capolino fiorito fino all’altro ieri

...

La settimana dell'orto: tutte le sere, dal lunedì al sabato, uno scatto racconta cosa succede nell’orto-giardino.

Seguimi su Instagram!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...