martedì 20 giugno 2017

Pasta al pesto di nasturzi, basilico e menta


Ho un debole per i fiori arancioni, per quelli che si mangiano e per i giardini senza regole dove piante esotiche spontanee e commestibili crescono nella stessa aiuola.

Qualche anno fa ho comprato una bustina di semi di nasturzio e per fortuna non me ne sono più liberata. Ho provato a coltivarli in vaso, ma il massimo della felicità è vederli arrampicare nell’orto insieme ai piselli. Con le radici in piena terra non temono troppo la siccità, contribuiscono alla difesa biologica degli ortaggi e crescono più in fretta e sono commestibili.

  I boccioli si possono usare al posto dei capperi, i fiori per decorare le insalate, le foglie per prepara un pesto con cui condire la pasta.


Ingredienti:
2 manciate di foglie di nasturzi, di basilico e di menta romana
6 noci
1 manciata di parmigiano
sale grosso
olio extravergine di oliva

Preparazione:
pestare, aggiungere olio extravergine a filo, stemperare con l’acqua di cottura degli spaghetti {con il pesto, la pasta lunga mi piace di più!}


Fresco e appena piccante, sa di estate e si mangia anche il fiore!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...