martedì 13 giugno 2017

Tre succulente tonde, facili e fiorite


Dal rosa pallido delle corolle di Echinopsis eyriesti all’arancione di Rebutia minuscula passando per il rosa acceso e il porpora di Gymnocalycium baldianum. Le succulente ci piacciono per le forme insolite e per la tenacia con cui affrontano la convivenza con umani sbadati e assenti. Queste, oltre a essere belle e toste, fioriscono dalla primavera all’estate. In comune hanno l’appartenenza alla famiglia delle Cactaceae e la provenienza: tutte e tre crescono allo stato spontaneo nelle regioni montuose del Sud America. Sono facili da reperire e da moltiplicare e sopportano con pazienza qualche errore di coltivazione.

Ecco chi sono

Echinopsis eyriesti
Famiglia: Cactaceae
Originaria del Brasile e dell’Uruguay, ha fiori bianchi o rosa pallido, sproporzionatamente grandi (lunghi 20-25 cm e larghi 10-12 cm), che spesso ricoprono gran parte del fusto. Iniziano ad aprirsi al tramonto e restano completamente aperti tutto il giorno seguente.

Gymnocalycium baldianum
Famiglia: Cactaceae
Originario delle zone montuose dell’Aregetina, si riconosce per la forma tondeggiante leggermente schiacciata sulla sommità del fusto e per la trasparenza dei petali rosa acceso o porpora che si aprono dalla tarda primavera senza protezione, da cui il nome del genere Gymnocalycium, dal greco "ghymnòs" (nudo) e "càlyx" (calice).

Rebutia minuscula
Famiglia: Cactaceae
È la specie più conosciuta e diffusa del genere Rebutia, originaria delle zono montuose dell’Argentina. I fiori arancioni compaiono dalla primavera all’estate alla base della pianta, si chiudono al tramonto e si riaprono il giorno successivo. Cresce in fretta e si moltiplica facilmente per seme o per talea.

{Coltivale così}
· dopo l’acquisto trapianta le succulente in un contenitore appena più grande riempito con uno spesso strato di cocci sul fondo e terriccio specifico per piante grasse
· sistema il vaso pieno sole
· dalla primavera all’autunno annaffia solo quando il terreno e completamente asciutto aggiungendo del concime liquido per cactacee durante la fioritura
· in inverno, se la temperatura scende sotto zero, ritira le succulente in un locale luminoso e sospendi le irrigazioni - leggi qui i consigli su come fare

Foto Ultimissime dall'orto

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...