venerdì 22 settembre 2017

Palette di zinnie: è ora di raccogliere i semi

 
Le zinnie sono il fiore dell’orto per eccellenza. Chi non ha avuto un nonno dal pollice verde senza un tassello di zinnie amaranto, rosa cipria e rosso carminio? Sono l'ultima traccia d’estate nell’orto, ormai tutto verde cavolo e rosso radicchio. Dopo mesi di solleone hanno fiori piccoli e stropicciati, petali sottoli, gambi grossolani e foglie assetate, ma i colori sono tutto: pennellate di acrilico che spiccano da lontano e non lasciano dubbi.

Resteranno fiorite fino a ottobre, ma per assicurarsi una nuova fioritura la prossima primavera i semi si raccolgono adesso. Sono maturi quando il fiore è completamente secco e virano dal verde al marrone. Una volta raccolti si conservano in una bustina di carta, in un luogo fresco e ventilato per affidarli alla terra in aprile-maggio.


Le zinnie sono piante erbacee della famiglia delle Asteraceae originarie del Messico e dell’America centro-meridionale. Si coltivano come annuali, vogliono pieno sole e un terreno fertile e ben drenato. Un orto, appunto. Se non ce l’hai, scegli una varietà piccola - sono alte appena 30-40 cm {quelle da taglio, invece, vanno dai 70 ai 120 cm} - adatta a cassette e balconi. I fiori sono semplici, doppi, bicolori, sfumati, variegati.

Foto Ultimissime dall’orto

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...