martedì 10 ottobre 2017

Cosmos: sole e acqua per fiorire fino all’inverno


In fiore da maggio a dicembre: le bustine di semi non si risparmiano in promesse. Ci eravamo dimenticati delle cosmee, fino a qualche decennio fa immancabili in orti e giardini di campagna. Chissà perché poi. Se lasciate fare sono un po’ selvagge, ma scegliendo le giuste varietà si possono coltivare anche in vaso, fioriscono senza sosta e fanno allegria, altissime e leggere con fiori grandi e aperti bianchi, crema e in tutte le sfumature del rosa, doppi, a pompon o con i petali arrotolati.



I Cosmos arrivano dalle praterie del Nord America e appartengono alla famiglia delle Asteraceae. Sembra superfluo dirlo, ma non è così: origine e famiglia dicono molto sulle necessità di una pianta. Le Asteraceae sono generalmente piante robuste, il loro habitat, la prateria nord americana, suggerisce invece che vogliono pieno sole, ma un terreno fresco e concimato e innaffiature costanti, soprattutto nelle nostre estati calde e aride (ecco perché un tempo erano coltivate nell’orto!).


Altro indizio, sono erbacee annuali, dunque possiamo acquistarle già fiorite in tarda primavera oppure tentare con la semina in aprile-maggio. Una bustina di semi costa pochissimo e con le cosmee la riuscita dell’operazione è assicurata. Servono solo un paio di vaschette riempite con terriccio da giardino misto a sabbia o terra di campo, nient’altro. Si spargono i semi, si coprono con una spolverata di terra e si innaffia con uno spruzzino cercando di mantenere un’umidità costante. Sembra impegnativo, ma non lo è: le cosmee sono generose e tollerano qualche errore e, soprattutto, non si fanno attendere, germinando piuttosto in fretta (se la temperatura è di 16°C spuntano in appena 7-10 giorni).



In vaso, sul terrazzo o sul balcone, meglio scegliere le varietà alte (17-180 cm), più divertenti e soprattutto più robuste di quelle di taglia medio-piccola (40-50 cm). Se dovessero risultare troppo invadenti, sarà sufficiente tagliarle, abbassandole e prolungandone la fioritura.


Foto Ultimissime dall’orto

2 commenti:

  1. Le mie purtroppo ogni anno alla fine di luglio soccombono alla cocciniglia... ma io continuo ad insistere! :-)
    riri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, continua a insistere! Mi ci sono voluti almeno tre tentativi per trovare il posto giusto in cui coltivare i Cosmos ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...